Provence

E’ il soldato, non il giornalista, che ci ha dato la liberta di stampa.
E’ il soldato, non il poeta, che ci ha dato la libertà di parola.
E’ il soldato, non il tribuno, che ci ha dato la libertà di manifestare.
E’ il soldato, non il legale, che ci ha dato il diritto alla giustizia.

E’ il soldato che serve la bandiera,
che onora la bandiera,
che si batte e cade per la bandiera,
che vede la sua bara
avvolta nella bandiera
e che permette ai riottosi
di dileggiare la bandiera.
(C.M. Provence)

El Alamein. Nel piccolo cimitero, al Km 42 della "pista dell’acqua", dove combattè la Folgore, una lapida ricorda:
"Fra le sabbie non più deserte sono qui di presidio i ragazzi della "Folgore"; fior fiore di un popolo e di un esercito in armi. Caduti per un’idea, senza
rimpianto, onorati nel ricordo dello stesso nemico, essi additarono agli italiani nella buona e nella avversa fortuna, il cammino dell’onore e della gloria.
Viandante arrestati e riverisci.
Dio degli eserciti accogli gli spiriti di questi ragazzi in quest’angolo di cielo che riserbi ai martiri e agli eroi".

Parole destinate al Cimitero del Km 42 di El Alamein
Scritte dal Ten.Col. Par. Alberto Bechi Luserna
Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...